Laurea liv.I di Giorgia Gardenghi

Anno: 2009-10
Università: Università degli Studi di Torino
Facoltà: LETTERE E FILOSOFIA
Relatore: Winifred Farrant
 

L'Evoluzione del Self-Made Man e del Suo Sogno Americano da Benjamin Franklin agli Anni Cinquanta

Nel primo capitolo ripercorrerò la nascita del termine "self-made man" per mano del senatore Clay, i vari tipi di successo personale e le tre correnti maggiori in cui esso si articola. Descriverò il concetto di mobilità sociale anche dal punto di vista religioso riprendendo le teorie di Max Weber. Distinguerò tra due concezioni del termine: una positiva che si sviluppò in America e una negativa che vigeva tra gli aristocratici europei. Infine parlerò di Abraham Lincoln e delle umili condizioni con cui cominciò la sua ascesa al successo. Nel secondo capitolo analizzerò le autobiografie di due grandi sebbene contrastanti self-made men americani: Benjamin Franklin e Frederick Douglass. I due uomini condussero vite molto diverse e svilupparono anche concezione differenti sull'auto-miglioramento. Nel terzo capitolo esporrò la teoria contenuta nel saggio di Emerson "Self-Reliance". Secondo il filosofo per giungere alla realizzazione personale era importante seguire sempre e solo le nostre idee e convinzioni, non quelle imposte dalla società o dagli intellettuali della nostra o di epoche passate. Dopodiché parlerò della letteratura sviluppatasi intorno alla figura del self-made man, dei self-help books ed in particolare dei racconti di "luck and pluck" di Horatio Alger. In questi libri veniva sempre raccontata la stessa storia di un ragazzino buono e volenteroso che, grazie ad un fortunato incontro con un uomo benestante, riesce ad uscire dalla sua condizione di miseria e conquistare una posizione sociale dignitosa. Nel quarto capitolo della mia tesi analizzerò Winter Dreams e The Great Gatsby allo scopo di far vedere l'aspetto più intimo del sogno americano. In queste due opere il sogno è fatto di materialismo, sogni di ricchezza e potere, ma il fulcro intorno a cui girano le due vicende è l'amore contraccambiato solo in parte dei protagonisti. Nel quinto capitolo osserverò le vicende all'interno dello spettacolo A Raisin in the Sun in cui Lorainne Hansberry narra le vicende di una famiglia afro-americana che vive nell'indigenza e che ha la grande opportunità di cambiare la propria vita grazie ad un imminente assegno di $ 10.000. Nell'opera sono messe in scena le più profonde aspirazioni dei personaggi, ma il sogno che domina sulle vicende rimane quello del possedere una casa. Il sesto capitolo analizza il film "Revolutionary Road" il quale tratta le vicende di una coppia che ha già raggiunto ogni aspetto formale del sogno americano, ma che è profondamente insoddisfatta. Osserverò questi ed altri aspetti dell'opera in relazione al periodo storico in cui essi si svolgono, gli anni cinquanta, ed alle teorie contenute nel saggio filosofico di Schopenhauer "Il Mondo Come Volontà e Rappresentazione". Nell'ultimo capitolo svolgo un'intervista ad un moderno self-made man in cui si racconta di un sogno solo per metà americano. Con questo racconto di vita reale voglio analizzare come un sogno americano possa talvolta prendere altre forme a causa delle difficoltà della vita.

 
 
Questa tesi non è disponibile nel database di Tesionline.

Potrebbero interessarti queste tesi DISPONIBILI:

Non hai trovato niente di tuo interesse? Prova ad inserire una frase di ricerca: