Laurea liv.I di Giulia Marro

Anno: 2009-10
Università: Università degli Studi di Torino
Facoltà: LETTERE E FILOSOFIA
Relatore: Piero Viazzo
 

WWOOF: UN ESPERIMENTO DI TURISMO RESPONSABILE. DA UN VIAGGIO IN INDIA AD UNA RIFLESSIONE SUL TURISMO E I SUOI PARADIGMI.

L'argomento sul quale verte la mia tesi è maturato nel corso di un mio viaggio in India, che ha avuto luogo l`estate scorsa nel quadro di collaborazione con l'associazione WWOOF (World Wide Opportunities on Organic Farms). Quest'esperienza mi ha offerto la possibilità di vivere a stretto contatto con una famiglia rurale del Rajasthan per la durata di un mese, e di visitare in seguito le città principali della regione e di quelle limitrofe. La mia vita sul campo, come wwoofer, è descritta nel primo capitolo, dove ho posto un forte accento su quanto il mio modo di entrare in contatto con un nuovo paese e con la sua cultura si sia differenziato da quello tipico del turismo di massa. Lo scambio diretto tra host e guest ha garantito un livello di autenticità atto ad una presa di coscienza generale sulle rispettive realtà, ed è ciò che ha posto le basi per la principale problematica affrontata, ovvero se effettivamente un organismo come WWOOF rappresenti un modello emblematico di turismo responsabile. Per capire in quale paradigma turistico inserire la mia esperienza, nel secondo capitolo ho passato in rassegna le varie possibili definizioni e teorie legate al settore turistico, soffermandomi sulle sfumature più coerenti con le nuove forme di turismo proposte in una logica di sviluppo sostenibile. Di conseguenza il terzo capitolo è dedicato al tema centrale del Turismo Responsabile, essendo il campo al quale maggiormente sembra appartenere la mia esperienza in terra indiana, e vengono considerate varie micro-tematiche legate alle diverse considerazioni e critiche di questo fenomeno in crescita. Nella conclusione vengono riformulate e affrontate le principali problematiche su quanto effettivamente il turismo responsabile possa essere un modello applicabile all'intero settore turistico, quali potrebbero essere i suoi sviluppi futuri e soprattutto quali impatti rischia di produrre sulle società ospitanti, in particolare se si tratta di paesi in via di sviluppo. Infatti gestire un approccio così ravvicinato all'altro, opportunità che è data in un'esperienza di questo tipo, può rivelarsi estremamente complesso e problematico, a maggior ragione nel caso in cui non vi sia una conoscenza approfondita delle dinamiche culturali e delle organizzazioni sociali locali con cui si entra in relazione. Ultimo elemento centrale nel mio elaborato è ancora la questione del ruolo e dei limiti del comportamento dell'antropologo che intraprende una ricerca etnografica sul campo (durante la quale il suo ruolo diventa quello di "osservatore partecipante"), e delle differenze con le figure del viaggiatore responsabile e del turista di massa.

 
 
Questa tesi non è disponibile nel database di Tesionline.

Potrebbero interessarti queste tesi DISPONIBILI:

Non hai trovato niente di tuo interesse? Prova ad inserire una frase di ricerca: