Laurea liv.II (specialistica) di Gloria Chiparo

Anno: 2009-10
Università: Università degli Studi di Torino
Facoltà: LETTERE E FILOSOFIA
Relatore: Elisabetta Berardi
 

Prosa versus poesia:l'inno a Serapide di Elio Aristide

L'Inno a Serapide di Elio Aristide risulta articolato in due sezioni che occupano rispettivamente i §§ 1-13 e 14-34. Nella lunga premessa iniziale Aristide attacca l'operato dei poeti e rivendica il diritto di potersi rivolgere agli dei con un discorso in prosa: l'oratore mostra, attraverso una progressione argomentativa, come la prosa abbia le stesse prerogative e uguali possibilità espressive della poesia, se non addirittura superiori. Dal § 14 inizia l'elogio del dio Serapide, divinità greco-egizia piuttosto "nuova" nel pantheon greco, in quanto venne creata da Tolomeo I nel III secolo a.C. Aristide elogia tale divinità rendendo conto della molteplicità e complessità delle competenze e dei poteri che gli sono attribuiti; Serapide appare una divinità onnipotente, che opera in ogni sfera d'azione, condividendo i regni di tutti gli altri dei. Proprio tale illimitata possibilità di operare permette ad Aristide di assimilare il laudandus a Zeus.

 
 
Questa tesi non è disponibile nel database di Tesionline.

Potrebbero interessarti queste tesi DISPONIBILI:

Laurea liv.II (specialistica) di Serena Durante

Anno: 2006-07
Università: Università degli Studi di Firenze
Facoltà: Lettere e Filosofia
Relatore: Angelo Casanova
L'idillio XXVI di Teocrito

L'idillio XXVI di TeocritoContinua »


Non hai trovato niente di tuo interesse? Prova ad inserire una frase di ricerca: